Picco di Vallandro (2839 m)
e Prato Piazza
w
w
w
.
o
s
c
a
r
t
e
x
t
.
c
o
m


w
w
w
.
o
s
c
a
r
t
e
x
t
.
c
o
m


w
w
w
.
o
s
c
a
r
t
e
x
t
.
c
o
m


La cima Picco di Vallandro dall'anticima.

Le Tre Cime da Picco di Vallandro. Si noti (basso-dx) la parete scoscesa del versante orientale del Dürrenstein.

La Val Pusteria con Dobbiaco e S.Silvestro (al centro) e le prime case di San candido (dx)

Picco di Vallandro (2839 m) - Dürrenstein

Il Picco di Vallandro con i suoi 2839 m Ŕ la cima pi¨ alta dell'Alpe di Vallandro, e permette di godere un panorama superbo: verso nord Dobbiaco e le Alpi dalle cime imbiancate, a est le Dolomiti di Sesto con le Tre Cime di Lavaredo, a sud il Cristallo e la Croda Rossa e a Ovest le vette del Parco Naturale del Fanes Sennes Braies. L'alpe di Vallandro degrada verso sud-ovest con un inclinato piano erboso che declina fino a Prato Piazza, mentre precipita con una scoscesa parete a est, verso la Val di Landro. Vallandro Ŕ dunque racchiuso tra quest'ultima valle a est, la Valle di Braies Vecchia a nord-ovest e il Passo di PratoPiazza che attraverso la Valle di Specie si proietta a sud verso l'ampezzano di Carbonin e della Val Popena Bassa. Tutto il gruppo con le pendici settenrionali di Punta Serla (2314 m, Sarlkopf) e di Monte Serla (2380 m, Sarlkofel) rappresenta un ponte tra la Val Pusteria e l'Ampezzano. Il nome tedesco Dürrenstein significa sasso arido, anche se sopravvive ancora tra gli anziani del luogo la dizione Dirlstein, probabile riferimento, come nota Claudio Cima nella sua guida*, ai leggendari abitatori delle rocce. La prima foto a sinistra mostra la cima dall'anticima a cui Ŕ collegata da un'accidentata crestina attrezzata con corda fissa.

Prato Piazza (1993-2040 m).

in elaborazione

* Claudio Cima Le alte vie delle Dolomiti 1-10, Casa Editrice Alpina, Terlano (BZ)

Oscar Testoni - 18/08/2004
© Copyright www.oscartext.com

La presente pagina non vuole in alcun modo essere una guida escursionistica od alpinistica, ma un semplice racconto di una giornata e/o una segnalazione di una bellezza naturale e/o culturale. La presente pagina dunque non sostituisce ma presuppone la consultazione delle guide in commercio oltre che della relativa cartografia. In alcun modo l'autore e il sito si assumono alcuna responsabilitÓ di qualsiasi ordine giuridico e legale per eventuali danni o incidenti. L'uso delle informazioni della presente pagina sarÓ sempre a proprio rischio e pericolo.




WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!